Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

Il comune

Uffici e Servizi

Citta'

Eventi


<< September 2017 >>
DLMMGVS
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
       


SOCIAL DAY

On line il sito del progetto PartecipARNO

CAMBIO DI RESIDENZA IN TEMPO REALE

Registrazioni Consiglio Comunale

PONSACCO E' UN COMUNE RICICLONE

FATTURA PA

monitoraggio esposizione campi elettromagnetici

Mappa della città

PARTECIPA

IMU

Caldaie

MANUTENZIONE PERIODICA DEGLI IMPIANTI TERMICI

La L.10/91 e s.m.i., il D.P.R. 412/93 e s.m.i e il D.lgs192/05 e s.m.i assegna al responsabile di impianto (ossia il proprietario, l'occupante dell'appartamento, o l'amministratore nel caso di un condominio) la responsabilità dell'esercizio e della manutenzione dell'impianto termico. Deve quindi gestirne la conduzione e fare eseguire la manutenzione e i controlli di legge nel rispetto delle norme in materia di sicurezza, risparmio energetico e salvaguardia ambientale. Il responsabile di impianto deve inoltre conservare la documentazione tecnica e far aggiornare dal manutentore il libretto di impianto e/o di centrale. La manutenzione periodica deve essere eseguita da un'impresa abilitata secondo la L.46/90.

CONTROLLI DEGLI IMPIANTI TERMICI DELLA PROVINCIA DI PISA
In base alla normativa sopra richiamata, la Provincia di Pisa, quale autorità competente per tutti i comuni della Provincia ad eccezione del Comune di Pisa, deve effettuare, con cadenza biennale, le ispezioni necessarie ad accertare l'effettivo stato di manutenzione e di esercizio degli impianti termici presenti nel territorio.In caso di ispezione, il responsabile di impianto è avvisato dalla Provincia di Pisa tramite lettera ("avviso di controllo"), dove sono specificati la data, l'ora dell'ispezione ed il nome del tecnico verificatore incaricato. Per gli impianti di potenza inferiore a 35kW è possibile accedere alla procedura di dichiarazione. Per essere correttamente dichiarati è necessario consegnare alla Provincia di Pisa la "scheda di dichiarazione" riportante i risultati della prova fumi in corso di validità, ossia eseguita entro i due anni precedenti, completa di attestazione del pagamento € 8,00. I pagamenti effettuati dopo la data dell'eventuale avviso di controllo non saranno ritenuti validi (fa fede il timbro postale stampigliato sul bollettino).
Per gli utenti correttamente dichiarati, le ispezioni effettuate dai verificatori della Provincia di Pisa sono gratuite. Per gli utenti non correttamente dichiarati, le ispezioni effettuate dai verificatori della Provincia di Pisa sono a pagamento.Attenzione! I controlli effettuati dalla Provincia di Pisa non possono in alcun modo sostituire quelli effettuati dal manutentore. Con il D.lgs 192/05 così come modificato dal D.lgs 311/06, e con le linee guida della Regione Toscana approvate con Delibera di Giunta Regionale n. 697 del 8/10/07, sono state introdotte alcune modifiche delle procedure che regolano l'esercizio, la manutenzione e l'ispezione degli impianti termici. E' in corso l'adeguamento della procedura della Provincia di Pisa alla luce delle direttive regionali e nazionali.

per maggiori informazioni: http://www.provincia.pisa.it/

Allegato Brochure informativa (730,43 KB)
Allegato Scheda controllo biennale caldaia (44,72 KB)


Tags: -